Luoghi

Teatro Sociale

Il fascino di questo luogo non è legato solamente alla bellezza di un "vero" teatro, ma in gran parte alle suggestioni che riesce ad evocare grazie alla sua storia che comincia il 29 maggio 1819 con la messa in scena di "La Cenerentola" di Gioachino Rossini. Il teatro si chiamava Teatro Mazzurana, dal nome di Felice Mazzurana, promotore della costruzione e primo proprietario. Nel 1835 l'imprenditore-caffettiere cedette la proprietà ed il Teatro cambiò nome in Teatro Sociale, gestito dalla Società del Teatro. Nella Trento ottocentesca, il Teatro Sociale fu motore di un'intensa attività culturale, ospitando un cartellone che andava dalla stagione lirica a quella di prosa, dalla danza alla musica classica, ma fu anche utilizzato per comizi politici, veglioni, spettacoli di magia. Vi si scrissero pagine di storia: nel 1893 ci fu la seconda rappresentazione assoluta di Manon Lescaut con in sala Giacomo Puccini, nel 1895 e 1896 sul podio salì Arturo Toscanini, nel 1898 vi cantò Enrico Caruso. La Società del Teatro ebbe vita travagliata e dopo 102 anni cessò di esistere. Il Teatro fu venduto a privati e la programmazione fu in seguito imperniata sul cinema ma ospitò ancora spettacoli di prosa e lirica fino agli anni '60. Nel 1983 i proprietari chiusero definitivamente la sala. Nel 1984 l'immobile fu acquistato dalla Provincia autonoma di Trento. Dopo importanti lavori di restauro il 22 giugno 2000 è stato restituito alla città. La porta principale dello stabile presenta apertura manuale in entrambe i sensi, è larga 100 cm e alta 108cm; per aprirla è necessaria la forza di 3kg. La Platea, tre piani di palchi e il loggione oltre a 3 sale utilizzabili per riunioni e convegni, lo rendono una struttura poliedrica adatta a qualsiasi tipo di rappresentazione o evento. E' percorribile lungo tutto il perimetro con posti riservati alle persone disabili nelle prime file. L'ascensore (larghezza porta: 100cm, dimensioni 150x180cm) permette di arrivare alla sala Volkenstein e a Palazzo Festi; il palco è raggiungibile con n gradino dal retro dell'edificio. Al piano terra, si trovano i servizi igienici dotati di maniglioni di sostegno su entrambe i lati del wc (larghezza porta 93cm; dimensioni interne 280x200cm, alto 50 cm). Parcheggio riservato a persone con disabilità dislocato a 50 metri dal teatro lungo via Manci.

Indirizzo

Via Paolo Oss Mazzurana, 19 Trento, TN Italy

46.0691886 11.122512799999981

Eventi

01 18:00

Mercato e disuguaglianze nella salute

introduce Tito Boeri In che misura facilitare l'incontro tra domanda e offerta di organi può salvare vite umane e...
01 21:00

Senza scopo di lucro, privato, indipendente

introduce Roberto Satolli Da oltre mezzo secolo l’Istituto Mario Negri costituisce un unicum nel panorama italiano, e...
02 15:00

Sanità e sviluppo

intervengono Giuseppe Remuzzi, Gilberto Turati coordina Pierangelo Giovanetti È opinione largamente condivisa che il...
02 18:00

Vita e morte nella scala sociale

introduce Luca de Fiore L’ingiustizia sociale uccide su larga scala. La salute infatti non dipende solo dall’accesso...
02 21:00

Medicina e diritti umani

introduce Roberto Satolli Il diritto alla cura è un diritto umano universale e, come tale, deve essere riconosciuto...
03 15:00

L'Italia, l'Europa e il nazionalismo

intervistano Alberto Faustini, Valentina Romei Le scelte economiche, i progetti, le azioni messe in campo dal...
03 18:30

Etica dei mercati e responsabilità sociale delle imprese

introduce Tito Boeri In che misura la responsabilità sociale individuale e delle imprese può essere un'alternativa al...
03 21:00

Le donne e i bambini del mondo sorridono

introduce Roberto Satolli C’è una buona notizia sullo stato di salute del globo: muoiono meno neonati e meno donne di...
04 11:00

Stranieri a casa loro

introduce Paolo Morando Estranei nel proprio paese. Così si sentono molti americani che hanno votato Trump. Estranei...
04 17:30

I mercati della salute e la salute dei mercati

introduce Tito Boeri Quali lezioni possiamo trarre dai quattro giorni di discussione al Festival? Una discussione a...